maritozzo a roma

I maritozzi sono dei panini dolci ovali che puoi trovare a Roma, sono buonissimi e non si può passare senza provarli. Noi ti guideremo alla scoperta di questa tradizione romana.

Come diceva il Gioacchino Belli, poeta romanesco dell’Ottocento:

“pani di forma romboidale composti di farina, olio, zucchero e talvolta canditure, o anici, o uve passe… di questi pani si fa un gran consumo in Quaresima”

Dal medioevo a oggi, un’amore che resiste

maritozzo a romaDurante il Mediovevo i maritozzi erano l’unico peccato di gola concesso in Quaresima,  più pccoli del maritozzo che conosciamo e arricchiti con pinoli e uvetta. Delle piccole pagnotte dolci.

La ricetta dei maritozzi compare nei libri di cucina già dal 1700, e diventa un dolce della tradizione. Nel tempo sono diventati la merenda preferita di bambini e innamorati.

Sì, avete capito bene il Maritozzo è amore

Nel 1800 i ragazzi li donavano alle ragazze per corteggiarle. La loro forma è diventata più allungata e allusiva, e Giocacchino Belli lo celebra nel sonetto “Er padre de li santi”.

La tradizione popolare racconta che venissero donati il primo venerdì di marzo, un antenato del giorno di San Valentino oppure che i futuri mariti nascondessero un anello di fidanzamento nel maritozzo cioè “non ancora marito”. Il termine maritozzo risale infatti solo al XVIII secolo.

Altra storia narra che le ragazze si sfidassero al maritozzo più buono e meglio fatto, la migliore sarebbe stata corteggiata dal bello del rione.

Quale sia la storia vera, questa tenera pagnottella rimane legata con la sua morbidezza e dolcezza all’amore e al corteggiamento. Questo legame ne fa una piccola “madeleine” romana.

 


Dove trovare il tuo “maritozzo”

Ci sono i maritozzi dei fornai, panini più semplici che possono essere arricchiti con uvetta e canditi; ci sono i maritozzi di pasticceria, più raffinati e spesso glassati.

Puoi assaggiarli così come sono o chiedere di aggiungere la panna, allora vedrai il pasticcere tagliare il maritozzo a metà, senza dividerlo completamente, e riempirlo con una generosa cucchiaiata di panna fresca montata. Alcuni osano con la crema pasticcera. Il paradiso del palato!

Il maritozzo si mangia sempre

A Roma i maritozzi si mangiano la mattina col caffè o col cappuccino per avere una bella carica per affrontare la giornata.

Poi si mangiano di notte. Dopo una serata a divertirsi o a ballare con gli amici, quando la fame si fa sentire, il maritozzo è il modo migliore per concludere la nottata prima di andare a dormire. Dovresti provare!

Ma se non sei un nottambulo non preoccuparti, un maritozzo è buono sempre.

Il maritozzo a Roma, i nostri posti preferiti

maritozzo a roma

Anche se il maritozzo non va molto d’accordo con “il punto vita” noi ogni tanto ce lo concediamo, e abbiamo i nostri posti preferiti. Sempre che non ce li faccia la nostra Personal chef Paola Ciambruschini.

E comunque mangiando un maritozzo in compagnia non è detto che non si trovi l’anima gemella!

Il maritozzaro – Via Ettore Rolli 50 | Roma
Romoli – Viale Eritrea, 142 | Roma
Regoli  – Via dello Statuto 60 | Roma
Pizzarium di Gabriele Bonci – Via Trionfale 34/36 | Roma

Questi sono solo alcuni. Ci sono sempre nuovi maritozzi da scoprire, raccontaci la tua storia!